venerdì 25 maggio 2012

Budino ai due cavoli cinesi in salsa di gamberetti in agrodolce - Two chinese cabbage pudding with sweet and sour shrimp sauce


Budino ai due cavoli cinesi con salsa di gamberetti in agrodolce


Ecco oggi siamo in Cina.
Cosa si può dire della cucina di questo Paese?
Anche qui non esiste una sola cucina cinese,  il Paese è grande e le differenze sono tante.
Si possono però fare paragoni.
Questa cucina, al contrario della cucina Indiana, non è caratterizzata dalle spezie.
Si utilizza l'anice stellato, o al massimo il famosi mix detto delle "cinque spezie",  e cioè anice stellato (ecco appunto), chiodi di garofano, semi di finocchio e ... pepe di Sechuan.
Ecco parliamo di lui.
Il pepe di Sechuan NON è pepe (uffa ma basta, qui dici che il curry non è curry e ora dici che il pepe non è pepe?).
E bene si il pepe di Sechuan è chiamato "pepe" solo perchè le sue bacche somigliano (molto vagamente) al pepe ma in realtà il sapore è completamente diverso.
Dalla prima nota "di testa" in cui si, un pochino di pizzicorino si avverte, si passa poi ad un profumo più aspro e dolce, che somiglia molto al limone.
Per avvertire tutti questi profumi però la spezia deve essere preparata, e cioè saltata rapidamente in una padella antiaderente.
Poi si può triturarla in un mortaio (cosa che io preferisco perchè, ma questo è un mio parere, si avvertono di più i profumi) oppure utilizzarla così.

La cucina Cinese ha invece due pilastri che sono fondamentali: l'aglio e lo zenzero. Se non amate questi profumi. Beh state lontano dalla cucina cinese.

Ultima cosa. Nella cucina cinese non esistono ricette "bianche". Il bianco è il colore del lutto. Ecco perchè al riso ho aggiunto un pochino di salsa di soia.

Qui ho preparato un budino utilizzando due tipi di "cavoli cinesi". Il primo è il bok choi, conosciuto anche come pak choi o cavolo costa e il secondo si chiama proprio cavolo cinese :-D
Non fatevi ingannare dal profumo che avvertirete in cottura. Il sapore è delicato, con un leggero sentore amarognolo e molto fresco.

Ecco il mio giro del mondo è finito. Forse.....:-DDD

Budino ai due cavoli cinesi con salsa di gamberetti in agrodolce
(english version below)

Ingredienti per 4 persone

  • 500 g bok choi (o pak choi o cavolo costa)
  • 700 g cavolo cinese
  • 4 spicchi d'aglio
  • 2 pezzi di zenzero di circa 2 cm
  • due cucchiaini da tè abbondanti di pepe di Sechuan
  • Sale
  • 100 ml latte
  • 2 uova
  • Un poco di olio di oliva extravergine (sceglietene uno dal sapore delicato) per friggere


Salsa di gamberetti in agrodolce

  • 200 g gamberetti già sgusciati e sbollentati
  • 1 pezzo di zenzero di circa 1 cm
  • 2 spicchi d'aglio
  • 1 cucchiaino da tè di zucchero muscovado
  • 2 cucchiaini da tè di maizena
  • 1 cucchiaino da te di salsa di soia (preferibilmente usate quella basso contenuto di sale)
  • 2 cucchiai di aceto di riso
  • Olio extravergine di oliva (dal sapore delicato)
  • 30 g di burro
  • 2 cucchiai di farina
  • 400 ml di latte


Accendo il forno a 190 gradi.
Per prima cosa preparo il bok choi.
Lo pulisco e lo metto a stufare in pochissima acqua salata per pochi minuti, giusto il tempo necessario perchè diventi tenero e di un bel colore smeraldo
Lo scolo e strizzo bene via l'acqua.
Preparo il pepe di Sechuan facendolo saltare pochi minuti in una padella antiaderente. Subito la mia cucina comincia a profumare e a diventa un posto esotico.
Metto i grani di pepe nel mortaio e li riduco in polvere dal leggero sentore di limone.

Faccio soffriggere in padella due spicchi d'aglio. Appena avverto il loro profumo aggiungo il bok choi, un poco di sale e un cucchiaino abbondante di pepe di Sechuan. Mentre la verdura cuoce ci grattugio sopra uno dei due pezzi di zenzero.
Mescolo bene e spengo il fuoco, la cottura deve essere rapidissima, serve solo per aromatizzare il bok choi.
Elimino gli spicchi d'aglio (che altrimenti si trasformerebbero in protagonisti in questo budino dal sapore delicatissimo). Aspetto che la verdura raffreddi e quindi la metto nel frullatore con 1 uovo e 50 ml di latte (la metà della dose indicata negli ingredienti)

Imburro 4 stampini e quindi verso il purè di bok choi, riempiendo per metà gli stampini.
Sistemo gli stampini in una teglia che metto in formo e quindi verso nella teglia acqua calda a sufficienza per superare la metà dell'altezza degli stampini.
Lascio cuocere per 20 minuti.

Nel frattempo preparo il cavolo cinese.
Il procedimento di cottura è uguale a quello eseguito per il bok choi.
Lo pulisco e lo metto a stufare in una pentola con poca acqua salata per pochissimi minuti e quindi lo scolo.
Metto a soffriggere gli ultimi due spicchi d'aglio in poco olio. Aggiungo il cavolo cinese, il sale, il pepe di Sechuan e grattugio il secondo pezzo di zenzero.
Faccio saltare in padella per pochi minuti, spengo il fuoco, elimino gli spicchi d'aglio e aspetto che la verdura raffreddi.

Strizzo il cavolo cinese e lo metto nel frullatore con 1 uovo e i restanti 50 ml di latte e frullo il tutto.

Trascorsi i venti minuti di cottura in forno dei budini di bok choi li tolgo dal forno e completo il budino aggiungendo il purè di cavolo cinese.
Rimetto in forno e lascio cuocere per 30 - 40 minuti (controllate con uno stecchino)

Nel frattempo preparo la salsa di gamberi in agrodolce.
Devo avere tutti gli ingredienti a portata di mano perché la cottura sarà rapidissima.
Stempero la maizena in pochissima acqua.
Preparo la padella mettendo poco olio e schaicciando i due spicchi d'aglio con lo spremiaglio.

Grattugio lo zenzero e accendo il fuoco. Mescolo e aggiungo subito i gamberetti.
Faccio saltare pochi secondi e quindi aggiungo lo zucchero, la salsa di soia e l'aceto di riso.
Mescolo e aggiungo la maizena. Lascio cuocere pochi secondi (il tempo che la maizena si rapprenda) e spengo il fuoco.
Lascio da parte qualche gamberetto per la decorazione e frullo gli altri

Preparo una béchamel.
Metto in un pentolino il burro e la farina. Lascio tostare leggermente la farina mescolando. Aggiungo il latte e, continuando a mescolare con un frustino porto a bollore. Lascio cuocere per 3 minuti dopo il bollore. Aggiungo i gamberetti frullati, mescolo e spengo il fuoco.

Servo i budini con la salsa di gamberetti e un poco di riso bollito e "sporcato" con salsa di soia


Two chinese cabbage pudding with sweet and sour shrimp sauce


Two chinese cabbage pudding with sweet and sour shrimp sauce

Ingredients for 4 people
  • 500 g bok choi (or pak choi or cabbage coast)
  • 700 g Chinese cabbage
  • 4 cloves of garlic
  • 2 pieces of ginger, about 2 cm
  • 2  teaspoons of pepper abundant Sechuan
  • salt
  • 100 ml milk
  • 2 eggs
  • A little extra virgin olive oil (choose a delicate flavor) for frying
Sweet and sour shrimp sauce
  • 200 g shrimp already peeled and blanched
  • 1 piece of ginger about 1 cm
  • 2 cloves of garlic
  • 1 teaspoon of muscovado sugar
  • 2 teaspoons cornstarch
  • 1 teaspoon soy sauce (preferably used the one low-salt)
  • 2 tablespoons rice vinegar
  • Extra virgin olive oil (delicate flavor)
  • 30 g of butter
  • 2 tablespoons of flour
  • 400 ml of milk 

I turn on the oven to 190 degrees.
First, prepare the bok choi.
Clean it up and put it in a small amount of salted water to simmer for a few minutes, just long enough it becomes tender and with a beautiful emerald color
Drain well and squeeze out the water.
I prepare the Sichuan pepper making it jump a few minutes in a frying pan. Now my kitchen begins to smell and becomes an exotic location.
I put the peppercorns in a mortar, and I reduce them to powder that has a light scent oflemon.

I fry two cloves of garlic. As soon as I feel their scent add the bok choi, a little salt and agenerous teaspoon of pepper Sichuan. While the vegetables cook I add one of the twopieces of ginger cut into small pieces.
Mix well and put out the fire, the cooking must be very rapid, only serves to spice up the bok choi.
I delete the cloves of garlic (which otherwise would become protagonists in this delicateflavor pudding). I wait for the vegetables to cool down and then put in blender with 1 eggand 50 ml of milk (half the dose listed in the ingredients)

I buttered the four ramekins, and then I pour the mashed bok choi, to fill the moldshalfway.
I arranged the ramekins in a baking dish that I put in the oven and then I pour hot waterinto the pan enough to exceed half the height of the molds.
Let cook for 20 minutes. 

Meanwhile prepare the Chinese cabbage.
The cooking process is the same as performed for the bok choi.
I clean it and put it to stew in a pot with a little salted water for a few minutes and thendrain.
Start to fry the last two cloves of garlic in a little oil. Add Chinese cabbage, salt, pepperSichuan, and the second piece of chopped ginger.
I stir-fry for a few minutes, turn off the fire, I delete the cloves of garlic and I expect thevegetables cool.

Squeeze the Chinese cabbage and put in blender with 1 egg and the remaining 50 ml ofmilk and flutter all.

After twenty minutes of baking puddings bok choi I remove them from the oven and I addmashed of Chinese cabbage
I put in the oven and let cook for 30 to 40 minutes (check with a toothpick).

Meanwhile prepare the sauce sweet and sour shrimp.
I must have all the ingredients at hand because the cooking will be fast.
I dissolve the cornstarch in a little water.
Preparing the pan by putting a little oil and cut into small pieces the two cloves of garlic.

I mash the ginger and light a fire. Stir and immediately add the shrimp.
I'll blow them in the pan a few seconds and then add the sugar, soy sauce and rice vinegar.
Stir and add the cornstarch. I let it cook a few seconds (the time that the cornstarch iscurdled) and turn off the fire.
I leave aside some shrimp for decoration and blend the others

I make a bechamel sauce.
I put the butter in a saucepan and the flour. I leave it lightly toast the flour. Add the milk,stirring constantly with a whisk. I let it cook for 3 minutes after the boil. Add the shrimpsmoothies, stir and turn off the fire.

Serve the pudding with the sauce of shrimp and a little boiled rice to which I add soy sauce

Con questa ricetta partecipo all'MTC di maggio


16 commenti:

  1. posso solo immaginare quanto sia buono...

    RispondiElimina
  2. Mi piace fare il giro del mondo con te. Prima cosa non ci annoia mai, si impara sempre qualcosa e se ne torna a casa propria, a pancia piena e completamente soddisfatti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-DDD Mi piace questa immagine. E credo che saresti un'ottima compagna di viaggio!

      Elimina
  3. Dany sei un afonte inasauribile di informazioni....se non ci fossi bisognerebbe inventarti....;-)
    Mi ispira molto questo budino!!! Baci cara e buon we

    RispondiElimina
  4. questo piatto deve avere un sapore inebriante con tutti quei profumi particolari.... davvero interessante!!! un bacio :)

    RispondiElimina
  5. io mi "bevo" questi tuoi post, con un tale entusiasmo che mi dispiace persino che sia finito, questo giro del mondo. e anzi, mi verrebbe da dire che anche l'America latina avrebbe qualcosa da proporre ;-) in merito, e anche quella del Nord, per non parlare della mai troppo dimenticata Australia...
    scherzo, ovviamente, ma spero di riuscire a trasmetterti tutta l'approvazione per aver trovato questo nuovo modo di interpretare la sfida; ci hai fatto divertire, abbiamo imparato un sacco di cose e hai preparato tre "signori" budini, diversi negli ingredienti, uguali nell'equilibrio dei sapori e nella bontà, che non si fatica ad intuire
    grazie ancora- e buon fine settimana
    ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non è finito cara Alessandra! Ma .. niente Americhe né Australia (magari il prossimo mese?^^^^) bensì...Vedi il prossimo post :-D

      Elimina
  6. che bello questo riso e...il tuo blog! ti ho scoperta oggi e mi sono unita ai tuoi followers! passa da me se ti va^_^ a presto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene arrivata! Ceto che passo dalla tua cucina a sbirciare cosa prepari :-D

      Elimina
  7. Originale l'idea e invitante la ricetta! Brava! Se ti va passa a trovarci!
    Baci

    RispondiElimina
  8. che ricetta particolare! davvero originale, mi piacerebbe assaggiarli, per scoprire tutte le sfumature di sapori, bravissima!
    Francesca

    RispondiElimina