lunedì 25 giugno 2012

Pancakes



Pancakes: la colazione con lentezza

Le scuole sono finite e la prima colazione non è più un momento frenetico dove scambiarci in fretta le informazioni della giornata "oggi non torno a pranzo" "questo pomeriggio mi accompagni in piscina?" e cose così
No.
Ci svegliamo con calma, io mi bevo (finalmente!) il mio tazzine di caffè stiracchiandomi e scoprendo che non devo lottare contro il tempo (e il traffico) per portare i bambini a scuola.

I bambini restano a letto finchè non sentono il profumo "di cose buone". Come i pancakes.

Porto in tavola i pancakes, me ne servo uno e comincio a fargli piovere sopra il liquido ambrato del maple syrup e all'improvviso, come per magia, accanto a me si materializzano due spiritelli con gli occhi assonnati.

"Quanti sono ma'?"
"Buongiorno! Quanti sono chi?"
"I pancakes. Quanti sono. E buongiorno"
"Sono una quindicina circa"
"Ah allora va bene"
"Perché se erano di meno tornavi a letto?"
"....Forse no"
"Ah allora domani ne faccio di meno"
"No, meglio se ne fai di più"
E ridiamo


Pancakes
(english version belò)
Ingredienti per 15 pancakes circa
  • 250 g farina 
  • 1 bustina di lievito vanigliato per dolci 
  • 1 uovo 
  • 300 ml latte 
  • olio di semi per ungere la padella 

Mescolo tutti gli ingredienti secchi, e cioè: farina e lievito.
In una ciotola a parte mescolo gli ingredienti liquidi: il latte e l'uovo.
Aggiungo a poco a poco e mescolando gli ingredienti liquidi a quelli secchi fino ad ottenere una pastella piuttosto liquida.

Ungo una padella mettendo un cucchiaino di olio di semi al centro della padella. Con l'aiuto della carta da cucina cospargo d'olio tutto il fondo della padella e nello stesso tempo asciugo l'eccesso.

Tengo da parte il pezzetto di carta da cucina imbevuto d'olio, mi servirà poi per ungere nuovamente la padella.

Metto la padella sul fuoco e faccio scaldare bene il fondo.
Con il mestolo prelevo un poco di pastella e la metto al centro della padella. Aiutandomi con il dorso del mestolo disegno dei cerchi sulla pastella in modo da allargarla bene sul fondo.

Lascio cuocere un minuto su fuoco vivo. Sulla superficie del mio pancake cominceranno a formarsi tante bollicine. A questo punto, aiutandomi con una spatola, stacco delicatamente il pancake dal fondo della padella e lo giro. Pochi secondi ed è cotto.

Continuo aggiungendo un'altra mestolata di pastella nella pentola.
Quando il pancake cotto comincerà a fare un poco di resistenza, e staccarlo dal fondo non sarà più così facile, sarà arrivato il momento di passare velocemente il foglio di carta da cucina unto sul fondo della padella (attenzione a non bruciarvi).

Terminato di cuocere i pancakes li servo in tavola.
C'è chi preferirà mangiarli cosparsi con un poco di zucchero a velo, chi con un poco di nutella e chi invece seguirà la tradizione e preferirà bagnarle con il maple syrup, lo sciroppo d'acero. Proprio come fa Paperino con le sue frittelle!




Pancakes: a slow breakfast




Pancakes
Ingredients for about 15 pancakes
  • 250 g flour
  • 1 packet of baking powder
  • 1 egg
  • 300 ml milk
  • vegetable oil for greasing the pan

I mix all the dry ingredients: flour and yeast.
In a separate bowl mix the liquid ingredients: milk and egg.
I add little by little and stir the liquid ingredients to dry ones until I get a fairly liquid batter.
I put a teaspoon of vegetable oil, the center of a pan. With the help of kitchen paper I sprinkle of oil around the bottom of the pan and at the same time, I wipe the excess oil.
I keep away the piece of paper towel soaked in oil, then I will need to grease the pan again.

I put the pan on the stove and I do warm up.
I draw a little batter, and I put a little of it at the center of the pan.

I let it cook a minute on high heat. On the surface of my pancakes begin to form many bubbles. At this point, helping me with a spatula, gently pancakes I detachment from the bottom of the pan, and I turn it on the other side. Few seconds and is cooked.
I keep adding another ladleful of batter into the pan.

When the cooked pancakes begin to do a little resistance, and then separate from the fund will no longer be so easy, it's time to move quickly on greased sheet of paper towel on the bottom of the pan (be careful not to burn).

When I finished cooking the pancakes I serve them on the table.
Some people prefer to eat them sprinkled with a little powdered sugar, some with a bit of Nutella and those who follow the tradition and would prefer to bathe them with maple syrup. Just like Donald Duck with his pancakes

11 commenti:

  1. li ho mangiato ma mai preparati, i tuoi mi ispirano parecchio, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  2. Fantastici!!!! Complimenti, un abbraccio

    RispondiElimina
  3. ma tu e chiara vi mettete d'accordo prima di postare le ricette?!? pure lei li ha fatti!!! e pure qua commento, perchè io li adoro!!! e adoro i tuoi figli che sono sempre simpatici!!!
    che buoniiiiiiii!!! io è parecchio che non li faccio, gli ultimi li ho fatti con il cacao amaro e altri ancora con i fiori di lavanda!! buoni buoni!!!
    un baciotto cara e goditi queste vacanze!!!

    RispondiElimina
  4. Ma che brava! I pancake a colazione! Io la mattina e' tanto se spalmo la marmellata su una fetta di pane...

    RispondiElimina
  5. li assaggerei davvero volentieri..

    RispondiElimina
  6. Mi associo al commento di Soribel...sono appena passata da Chiara e ho appena giurato, croce sul cuore, che proverò questi benedetti pancakes, che , lo confesso, non ho mai fatto in vita mia!!!...poi passo da te e cosa trovo? Pancakes e allora DEVO farli per forza, se poi fanno anche svegliare i figli con il sorriso cosa volere di più??

    un abbraccio

    loredana

    RispondiElimina
  7. I'm a huge pancakes with maple syrup fan! To be honest when I lived in Europe i used to buy the ready mixture because it was very hard to find fresh buttermilk to make the real buttermilk pancakes. This recipe is great and bookmarked in my favorites :)have a nice day!

    RispondiElimina
  8. Mi sono persa nel rito della colazione finalmente consumato a "ritmi umani"... il profumo arriva fin quà!!! Li offro anche alla mia banda certa di fargli cisa gradita :)

    'notte

    RispondiElimina
  9. Ciao carissima non ho mai fatto i pancakes sembrano tipo crepes mah è giunto il momento di farli bacioni!

    RispondiElimina
  10. Quanto mi mancava leggere i tuoi post Dany !! Oltre alle ricette, trovo puntualmente il sapore ed il profumo di casa, le sensazioni di quando da bambina mi sedevo a fare colazione con i miei genitori ...è sempre un piacere immenso leggerti! Un abbraccio fortissimo e...mi frego un paio di pancakes visto che sono 15 :-D

    RispondiElimina
  11. da che li ho assaggiati negli USA, proprio con lo sciroppo d'acero.. mmmh! non sono ancora riuscita a farli uguali, magari provo anche la tua ricetta ;)
    Stasera mi accingo a togliere le tue ciliegine dalla mia home, ti volevo ringraziare per la compagnia che ci hai fatto, è stato bello averti per un mese intero, assaporare con gli occhi le tue meravigliose gelatine !
    un abbraccio, alle prossime ricette colors !!

    RispondiElimina