lunedì 2 aprile 2012

Pesce, pomodori e capperi - Bonito, tomatoes and capers

Palamita con pomodori e capperi. Il mio primo post di aprile è dedicato al pesce

Ed ecco il mio pesce d'aprile! Vero però.
Non ho potuto resistere alla tentazione di iniziare questo mese con un post sul pesce. E quindi eccolo qui.

E il pesce in questione è un signor pesce! La palamita (o tonnetto) è un pesce buonissimo e ... bellissimo.
Quando l'ho visto sul bancone del mio pescivendolo di fiducia me ne sono subito innamorata: argento, puro argento. Un colore così vivo e brillante non lo avevo mai visto. Non su un animale perlomeno.

"Ma lei si immagina che meraviglia deve essere vederlo in acqua?"
Questo pesce poi si muove in branchi e me lo immaginavo correre e guizzare insieme ai suoi compagni.

Ero così affascinata che il pescivendolo mi ha risvegliato dalla mia trance dicendomi
"Signora prima che lo pulisca vuole fargli una foto?" 
Per un attimo mi sono detta "Si ora gli faccio una foto". Ma poi no, non ho avuto il coraggio di fargli una foto perché mi sono resa conto che lui rideva sotto i baffi. No, non il pesce, il pescivendolo ovviamente!


Palamita, pomodori e capperi
(english version below)
Ingredienti per 4 persone

  • Due bei filetti di palamita (poco meno di 1 kg)
  • Una decina di pomodori San Marzano
  • Una cucchiaiata abbondante di capperi  ben risciacquati per eliminare il sale
  • 4 o 5 spicchi d'aglio
  • origano
  • olio di oliva dal gusto delicato 


Ho tagliato i pomodori  a rondelle e li ho messi nella teglia con un poco di olio. Ho schiacciato gli spicchi d'aglio e li ho aggiunti ai pomodori insieme all'origano e a un pizzico di sale (poco perché i capperi sono già salati per conto loro) 
Ho adagiato i filetti di questo bel tonnetto sul letto di pomodoro e ho cosparso con i capperi. Un filo d'olio ha completato il tutto.

Ho quindi coperto la teglia con un foglio di carta argentata e ho fatto cuocere in forno caldo a 180° per poco meno di 15 minuti. Ho tolto il foglio di alluminio e ho terminato la cottura (circa altri dieci minuti). 
Ed ecco si passa a tavola!


Bonito with tomatoes and capers. My first post of  April is dedicated to fish



Bonito, tomatoes and capers

Ingredients for 4 people
  • Two beautiful bonito fillets (about 1 kg)
  • A dozen of San Marzano tomatoes
  • A spoonful of capers well rinsed to remove salt
  • 4 or 5 cloves of garlic
  • oregano
  • olive oil with a delicate taste 

I cut the tomatoes into slices and put them in a pan with little oil. I crushed cloves of garlic and I added them to the tomatoes with oregano and a pinch of salt (a pinch of saltbecause the capers are already salty on their own)
I lies this beautiful bonito fillets on a bed of tomato and I sprinkled with capers. A little oilis all set.

I then covered the pan with aluminum foil and cook in preheated oven at 180 degrees forjust under 15 minutes. I removed the foil and I finished cooking (about ten minutes).

And here it goes to the table!

24 commenti:

  1. Eh no, e io lo volevo vedere il pesce di quel bel colore argento !!!!! Gliela dovevi fare la foto :-)
    Comunque, anche "cotto" a vederlo in quel piatto, non è niente male ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho messo le mani nella borse per prendere il telefonino (non giro con la macchina fotografica .... non ancora :-DD) ma poi mi sono detta "cosa penserà di me? che sono matta? :-DD

      Elimina
  2. Buonissimo così al naturale, con tutti i sapori del mediterraneo!
    bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti Stavo pensando alla Sicilia .... e alle vacanze :-)

      Elimina
  3. hahahahahah spiritoso il pescivendolo :D io adoro il pesce quindi apprezzo moltissimo questa ricetta :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ros. Anche a me piace da matti. Facciamo che io porto il pesce e tu la pavlova?:-)

      Elimina
  4. ahahahhahhh!!! ma dai!! la foto ci stava!!! :) che simpatico signorotto!!! :) buono buono il pesce! baci cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si devo dire che è simpatico. E ci credo con quello che spendo da lui! :-D

      Elimina
  5. Spiritoso il pescivendolo!!! Ma non conosco questo pesce sai? Cotto così comunque qualsiasi pesce è gustosissimo, pomodori e capperi, la morte sua! Baciii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io lo conoscevo. E' un tonnetto. Infatti è proprio un tonno in miniatura ma..... mi piace molto di più. Le sue carni sono tenere e delicate.

      Elimina
  6. piatto sano..ma molto gustoso!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero! Quando mangio pesce è uno dei rari momenti in cui non mi sento in colpa. :-)

      Elimina
  7. Hai pure il pescivendolo spiritoso!!

    Io il pesce lo cucina e mangio pochissimo e mi dispiace molto, questo sembra molto appetitoso!

    (Anche secondo me i fiori di melo ti spiavano ^_- )

    ciao loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-DDDD

      Ciao Lory sono felice di vederti qui!

      Elimina
  8. Io il pesce lo adoro tutto, sono una "pescivora"! E più lo si cucina in modo semplice e più è buono...ottima ricetta!!!
    Buona giornata!! :))

    p.s. io la foto l'avrei fatta lo stesso... :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille e buona giornata anche a te!
      Ps. non ti arrabbiare che non ne vale la pena .. o meglio arrabbiati pure se poi crei in cucina :-D

      Elimina
  9. Mmmmm, Dany ottima scelta per iniziare il mese ^_^ Ma con le tue idee e con la tua fantasia, non avevo dubbi!!! Tesorina...sarò a Milano per un corso il 28 Aprile ;-) Spero di vederti per un caffè! Un bacionissimo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solo un caffé? Facciamo anche un tè, una cena un pranzo una prima colazione :-D

      Elimina
  10. Dani, che carina la scenetta col tuo pescivendolo... me la sono goduta come se fossi lì!!! Già immagino! Il mio invece mi guarda strano, perchè non voglio mai farmi pulire il pesce, perchè preferisco farlo da me! Penserà che sono pazza! ^__^
    Questo sì che è un "vero pesce d'aprile" non come il mio! hihihi!
    Noi mangiamo un sacco il pesce, ma questa palamita non l'ho mai assaggiata! Che dici, mi tocca rimediare, vero? E assaggiarlo!
    La prossima volta che lo vedo, dopo questa tua bellissima descrizione, non credo potrà sfuggirmi! Un abbraccio strettissimo Dani!

    RispondiElimina
  11. molto molto buono il tuo pesciolino ;-) te lo dico fin d'ora in caso poi non ne avessi il tempo: buona Pasqua e bacioni :-X

    RispondiElimina
  12. avevo giusto questo pesce e non sapevo cosa farci e tò! Trovo qui una ricetta gustosa, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina