lunedì 21 novembre 2011

Peperoni in salsa di noci

Peperoni in salsa di noci: accostamenti insoliti per una prelibatezza



Libri e cucina. Che bell'abbinamento. Mi piace quando la cucina incontra un'altra forma d'arte. E sì, perché la cucina è una forma d'Arte (con la maiuscola, prego) che mette in gioco tutti i sensi. Non credo che esista una forma d'arte più completa.

E a questo proposito uno dei libri più significativi in cui il cucinare è parte integrante della storia è "Dolce come il cioccolato" di Laura Esquivel.

E' il capostipite dei moderni food-novel ma è anche uno dei pochi in cui veramente il cibo, la preparazione e la degustazione dei piatti è parte integrante della storia.

E' il racconto di un grande amore che, nonostante la forza e a passione, non riesce a realizzarsi, almeno non subito e tra alti e bassi si sviluppa in 12 puntate e altrettante ricette. 
Detto così non sembra niente di che ma ne vale la pena. Davvero. L'ambiente è il Messico e il romanzo è pieno di Sole e magia come solo la letteratura sudamericana riesce a svluppare.

Se deve esserci una nota negativa, l'unica che mi sento di fare, è quella che le ricette sono un po' imprecise e forse un po' strane. Ma la ricetta che ho provato, nonostante fossi stata scettica fino alla fine, mi è piaciuta molto.

Consiglio il libro a tutte quelle donne terribilmente romantiche, che in cucina mentre spadellano sognano ad occhi aperti ma che all'occorrenza sanno anche essere terribilmente pratiche. Insomma a tutte noi foodblogger!  :-D


I peperoni stanno per finire in forno. 


Peperoni in salsa di noci

Ho cercato di attenermi il più possibile alla ricetta originale ma non ho potuto eseguirla proprio fedelmente per svariati motivi.
Ad esempio la ricetta originale prevede 25 peperoni, ma quali? In Messico esistono così tante varietà che noi nemmeno ce le sogniamo. Quindi ho preso 5 peperoni cicciottelli e via!
Ancora: noci di Castiglia. qualcuno sa cosa sono e perché sono diverse dalle noci nostrane? Intanto che aspetto una risposta ho preso noci nostrane che sono buonissime uguali.
La pesca. E dove la trovo a novembre?
Cedri canditi. Io li ho comprati ma.... poi leggendo la ricetta i cedri scompaiono. Suppongo che avrebbero dovuto essere nel ripieno, ma non volevo sconvolgere ulteriormente la mia famiglia e quindi, hop i cedri hanno cambiato destinazione e presto compariranno in qualche dolce.
Invece nell'elenco degli ingredienti non viene menzionata la panna, che invece compare magicamente al momento di fare la salsa di noci.
Infine la melagrana. Ehmmm l'ho messa in frigo, e lì è rimasta che me ne sono dimenticata! :-D

Veniamo ora alla ricetta. A sinistra la ricetta originale e a destra, in parentesi, le mie modifiche.
Per cinque persone

  • 25 peperoni (5 peperoni gialli e rossi)
  • 100 gr di noci di Castiglia (50 gr di noci sbucciate e tritate non troppo fini)
  • 100 gr di formaggio stagionato (50 gr di Piave)
  • 1 kg di carne macinata (500 gr di carne macinata)
  • 100 gr di uva passa (50 gr di uva passa)
  • 250 gr di mandorle (125 gr di mandorle sbucciate e tritate non troppo fini)
  • 250 gr di noci (125 gr d noci tritate non troppo fini)
  • 500 gr di pomodori (250 gr di pomodori da sugo)
  • 2 cipolle medie (1 cipolla media)
  • 2 cedri canditi (niente cedri che nella ricetta originaria non spiega dove metterli)
  • 1 pesca (niente pesca)
  • 1 mela (1 mela)
  • comino (un cucchiaino di comino)
  • pepe bianco (pepe bianco)
  • sale
  • zucchero
  • nella ricetta non c'è ma nella spiegazione si (250 gr di panna fresca)
  • anche questo non c'è negli ingredienti (olio di oliva extravergine)
Comincio preparando il ripieno. Metto a soffriggere la cipolla tagliata sottile con olio d'oliva. Aggiungo la carne, il comino e lo zucchero. Una volta rosolata la carne aggiungo l'uva passa, la mela, i 125 gr di noci, le mandorle e i pomodori a pezzetti.Se avessi anche la pesca la dovrei aggiungere a questo punto.
Lascio cuocere per una mezz'oretta. 

Nel frattempo abbrustolisco sul fuoco i peperoni e li spelo. Tolgo il "tappo" e i semini.
Preparo la salsa di noci.
Grattugio il formaggio e lo mescolo con i 50 gr di noci rimaste. Ora nel libro dice che il tutto dovrebbe essere macinato con la panna sul metate. Una via di mezzo tra pestello e mixer preistorico :-D. Se volete vederlo è qui .
Visto che non posseggo tale attrezzo ho deciso di montare la panna (senza zucchero!!) e di aggiungervi poi formaggio e noci. farò questa operazione pochi minuti prima di portare in tavola. 

Riempio i pomodori con il ripieno e li adagio in una teglia. metto in forno per 20-30 minuti. Prima di infornarli decido di cospargerli con un poco del composto  noci e formaggio della salsa perché non sono sicura della riuscita della "salsa montata" e perché mi piace il sapore delle noci e del formaggio gratinati.

Una volta cotti metto i peperoni caldi e profumati sul piatto, mescolo panna montata, noci e formaggio tritati e  metto il questa salsina sul peperone. Il calore la fa sciogliere lentamente.
Bellissimo a vedersi.

Sono talmente stupita del risultato, talmente stordita dai profumi e dalla bellezza del piatto che... mi dimentico di aggiungere una spolverata di chicchi di melagrana. Peccato avrebbe fatto un bel contrasto.

Con questa ricetta partecipo a:




16 commenti:

  1. i libri di cu ina sono il mio pane quotidiano e questo mi smebra molto interessante come splendida la ricetta che ci proponi!!baci,Imma

    RispondiElimina
  2. wow...amo i peperoni e voglio provarli anche così!!!

    RispondiElimina
  3. bellissimo libro, anzi, mi hai fatto venir voglia di rileggerlo, sono passati tanti anni... e che dire di questa ricetta?? da fare!! poi lo pseudomarito ama i peperoni!! ciao daniela, buona settimana

    RispondiElimina
  4. anche ame è capitato di trovare libri di cucina un pò imprecisi, diciamo così, ma comunque con un pò di buona volontà fantasia si ricavano dei piattini proprio gustosi. Mi piacciono molto questi peperoni ripieni, sono ricchissimi di tanti profumi, li porverò. un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Come sempre qui da te non trovo solo delle magnifiche ricetta ma anche spunti e libri nuovi da provare ;-) Io amo i peperoni e questa versione sembra davvero deliziosa! Grazie Dany ^__^
    Passa da me...c'è un giochino carino per te ;-)

    RispondiElimina
  6. libro splendido letto un pò di anni fa! una storia d'amore bella e sofferta vissuta attraverso la cucina, in effetti ricette un pò "strane"! ma tu cara sei stata bravissima e questi peperoni sembrano molto buoni:-)

    RispondiElimina
  7. Quel libro mi è piaciuto tantissimo, molto molto particolare e non ho mai provato a cucinare le ricette che li sono descitte, questi peperoni sono golosissimi, io i peperoni li mangio in tutte le salse ma ripieni sono la mia passione! un bacione Ely

    RispondiElimina
  8. Non é proprio una ricetta immediata ma mi ispira tanto, voglio andare in Messico

    RispondiElimina
  9. Dana, ma lo sai che è unoo dei miei libri preferiti e trovo che il film sia perfetto quanto il libro ( non per nulla il regista è il marito dell'autrice e si sente), comunque anche io sono attratta da tutte le ricette del libro, ma non mi sono mai cimentata, ora mi è tornata la voglia e magari inizierò proprio da questi peperoni!
    Buona serata loredana

    RispondiElimina
  10. Che meraviglia questi peperoni ripieni! Con la salsa di noci devo provarli, mi mancano! Squisiti anche i biscotti postati sotto per la tua stellina... quanto amore! ;-D

    RispondiElimina
  11. Che splendida ricetta, adoro i peperoni, bravissima!!!!

    RispondiElimina
  12. bellissima ricetta e bellissimo blog, complimenti!
    non conosco questo libro, ma mi sa che lo vado subito ad aggiungere all'elenco per babbo natale...
    grazie e a presto

    RispondiElimina
  13. Nice articles. I'm just blogwalking and very happy to stop here. And also give you some comment here.

    Dont forget to give us some your comment into my blog too.

    Thanks for share,
    * Rio Prasetyo *

    RispondiElimina
  14. @Imma: te lo consiglio. Lo leggerai in un boccone ....ops in un soffio :-D
    @raffy: prova!
    @monica: pseudomarito? che cos'è? si mangia? :-D
    @Stefania: hai proprio ragione!
    @Deborah: visto il giochino. Mi costringi a pesare e ... io sono allergica al pensiero. Comincia già a prudermi dappertutto :-D
    Comunque mi metto in pista
    @Ros: vedo che anche a te questo libro è rimasto nel cuore
    @Ely: eh figurati e tu non lo avevi letto! Mi domando quale passione sia più grande in te: la cucina o la lettura?
    @Mario: quando vai fai un fschio. Io ti seguo. Sono già stata due volte lì (in Messico) e non c'è due senza tre (poi come si mangia bene!)
    @Loredana: ooh questa non la sapevo! Accidenti Lory ma sei davvero un portento! Come fai a sapere tutto? (Ps. Mi piace Dana!)
    @Kiara: grazie sei dolcissima
    @speedy: Grazie!!
    @Cristina: Grazie per i complimenti e chiedi il libro. Ne vale davvero la pena.
    @Prasetyo. Thanks for your kind words

    RispondiElimina
  15. Anche a me i peperoni piacciono molto....li faccio poco per problemini di digestione....ma è impossibile resistere a questi!

    RispondiElimina
  16. Ciao! ti annuncio che sei una delle 5 vincitrici del Contest Autori in pentola! Potresti indicarmi i tuoi recapiti per inviarti il premio?

    Grazie!
    Elisa

    http://staserasicenadanoi.blogspot.com/2011/10/il-mio-primo-contest-autori-in-pentola.html

    RispondiElimina