mercoledì 16 gennaio 2013

Cavolini di Bruxelles con nocciole e parmigiano - Brussels sprouts with walnuts and parmesan



Saranno le feste appena passate, oppure il tempo così freddo e umido, ma ultimamente ho voglia di mangiare "roba sana".
E così, mi rivolgo alle verdure.
Il solo fatto di prepararle mi fa sentire già meglio e quando le mangio ho l'impressione che tutto il mio corpo mi faccia una hola di gioia.

Inoltre, cosa da non sottovalutare, bastano pochi minuti per aver pronto un piatto ricco di salute e sapore.

Non a tutti possono piacere i cavolini di Bruxelles allora cerco di preparare qualcosa che possa almeno invogliare all'assaggio e nel frattempo cerco di trovare un "discorso medico - scientifico sull'utilità del sacrificio da compiere".
La scusa per la preparazione di questo piatto è che i cavolini di Bruxelles fanno parte della famiglia delle crucifere (i cavoli insomma) che ha proprietà antitumorali (oltre che depurative). 
In più i cavolini sono, all'interno di questa fantastica famiglia (ma quanto mi piacciono i cavoli?) quelli che hanno il maggior contenuto di vitamina E, antiossidante, e quindi antinvecchiamento.

Li lasciamo così da soli? No, no. Non si può. Ecco quindi che aggiungo le nocciole, anche loro ricche di vitamina E. 
E sì voglio tornare bambina :-D
E poi, poi.. che dite un poco di parmigiano ricco di calcio, ottimo per le ossa?

Mi sento un poco strega mentre cucino questo mix di salute e sapore, ma mi preparo all'eventuale battaglia.

Appoggio sul tavolo la ciotola con i cavolini e vedo due paia di occhi che mi guardano male
"Beh?"
"Ma perchè ne ha preparati così pochi?"
Vabbè oggi non ho bisogno di spiegazioni sceintifiche.


Cavolini di Bruxelles con nocciole e parmigiano
(english version below)

Ingredienti per 4 persone

  • 350 g cavolini di Bruxelles
  • 50 g nocciole già sgusciate
  • 50 g parmigiano
  • Olio di semi
  • Sale e pepe


Pulisco i cavolini di Bruxelles eliminando, nel caso, le foglie più esterne rovinate.
Tuffo i cavolini di Bruxelles in acqua salata e lascio bollire per qualche minuto, o finché, pungendo con una forchetta il cavolino risulti morbido ma ancora compatto.
Spengo il fuoco e scolo i cavolini.

Nel frattempo metto nel mixer le nocciole e il parmigiano ridotto a tocchetti. Frullo velocemente per pochi secondi, in modo da ottenere una granella dalla texture consistente.

Metto in padella un paio di cucchiai di olio di oliva extravergine, scaldo e aggiungo i cavolini. 
Faccio saltare brevemente e aggiungo la metà del mio composto nocciole-parmigiano.
Insaporisco con pepe e sale (poco perché il parmigiano è già saporito)
Tolgo dal fuoco e servo spolverizzando con il resto della granella.




Brussels sprouts with walnuts and parmesan
Ingredients for 4 people

  • 350 g Brussels sprouts
  • 50 g hazelnuts unshelled
  • 50 g parmesan
  • Seed oil
  • Salt and pepper
I clean the Brussels sprouts removing, if necessary, the damaged outer leaves.
I dip Brussels sprouts in salted water and let it boil for a few minutes, or until, pricking with a fork, the sprouts is soft but still compact.
I turn off the heat and drain the sprouts.

In the meantime, I put in a blender the nuts and Parmesan cheese in small chunks.
I mix quickly for a few seconds, in order to obtain a consistent grain texture.

I put in the pan a couple of tablespoons of extra virgin olive oil, warm it and add sprouts.
I'll blow briefly and add half of my mix-nuts parmesan.
I add salt and pepper (a pinch of salt because the Parmesan is already tasty)
I take off the heat and I serve sprinkle with the rest of the mixture.



25 commenti:

  1. Appoggio in pieno i tuoi principi salutisti e la tua volontá di sostenerli nel quotidiano...Ehm, cioé, e facciamoci una scorpacciata di verdura, che poi ne gioirá anche la nostra coscienza!!!
    E poi, insomma, sono buone, solo che ci si fa troppo condizionare dai colori e dagli odori non sempre cosí gradevoli....Ma all'assaggio riescono sempre a stupirci! Basta chiudere occhi e naso....e via, il gioco é fatto!
    Bacioni!!! (fantastico l'abbinamento con la frutta secca!)

    RispondiElimina
  2. Ciao Daniela.
    Ma per essere leggere le dovresti mangiare solo lesse.....con tutto il condimento che ci va, sono leggere lo stesso?? :-)

    Fabrizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Emmm leggere? Ho detto leggere? Io intendevo piatti sani e basta NON dietetici.
      Sono contro le diete. Mi fanno diventare triste :-D

      Elimina
  3. Daniela io adoro i cavoletti (in realtà li ho scoperti quando aspettavo la mia prima fatina), ma così non li avevo mai fatti! Buonissimi.... che belle foto che fai! Un bascio,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow grazie per i complimenti. Mi fanno sempre mooooolto piacere :-)

      Elimina
  4. li amo molto e li proverò anche così.

    nel mio blog ho dato inizio ad una nuova rubrica,
    http://internationalfoodbyelena.blogspot.it/2013/01/rubrica-saperi-gastronomici-storia-del.html

    quando hai tempo e se vuoi potresti dirmi cosa ne pensi grazie!

    RispondiElimina
  5. amo moltissimo i cavolini ma fatti cosi sono davvero con una marcia in più..
    lia

    RispondiElimina
  6. ciao carissima, non mi fanno impazzire i cavoletti perchè li trovo sempre molto dolci però li mangio perchè so che fanno bene e la tua versione croccante mi piace molto! un abbraccio, Ros :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ros che piacere rivederti! Un abbraccio forte forte.

      Elimina
  7. Roba sana.. sì ma con stile!
    Ricetta interessante e buonissima.
    Buon anno Daniela.. sono ancora in tempo..
    Baci
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. WOW Grazie Laura e Buon anno anche a te!

      Elimina
  8. Lo stesso sentimento mi lega alle verdure e di conseguenza conserverò preziosamente anche questa ricetta davvero gustosa e attraente :)

    Buon pomeriggio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono passata da te e ho visto che anche tu vai di cavolo :-D

      Elimina
  9. Ciao Daniela, io non sono una fans dei cavoletti sarò sincera ma li mangio perchè fanno bene e qui sono molto brava :-) Certo che così mi sembrano pure buoni! Provo la tua golosa versione! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ely. Spero di riuscire a farti apprezzare i cavolini :-)

      Elimina
  10. Sinceramente... mi hai tentato alla mia conversione ai cavoletti di Bruxelles! Anzi, direi proprio che mi hai convinto! Decisamente!!!!

    RispondiElimina
  11. Ciao Dany anche Simona Mirto ha fatto i cavoletti di Bruxelles manco solo io con i cavoletti e facciamo un bel trittico di cavoletti ahahah scherzi a parte li dovrò provare seriamente ma con i pistacchi che ne pensi? baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si potremmo fare un trio del cavolo! :-D
      Prova con i pistacchi devono essere favolosi, poi mi dici!

      Elimina
    2. Oggi mi sono arrivati gli spumanti Carpenè.. i cavolini si possono sfumare con un buon spumante?

      Elimina
  12. tu vuoi scherzare, vero? VERO??? i cavolini di Bruxelles sono uno dei miei piatti preferiti da quando ero bambina, no da quando ero poppante.. no anzi da quando ero ancora in pancia!! li ADORO e questa versione alle nocciole mi fa venire una bava che proprio..........

    RispondiElimina
  13. Li ho sempre considerati poco i cavoletti ma da qualche tempo invece li sto proponendo in tutte le salame nel mio blog!! ;-)
    Carino qui, mi unisco ai tuoi lettori!! Buona giornata!

    RispondiElimina