martedì 6 novembre 2012

Sciroppo di mele cotogne - Quince's syrup

Sciroppo di mele cotogne. Un esperimento ben riuscito.


L'idea era quella di fare la gelatina di mele cotogne. Cerco la ricetta in vari libri e .. niente da fare. C'è chi mi propone di aggiungere spezie dai sapori lontani che mi allontanano troppo dai ricordi d'infanzia, chi invece mi dice di mettere così tanto zucchero che mi viene male ai denti solo al pensiero.

Il fatto è che proprio non ci riesco a seguire le indicazioni. Sono troppo indisciplinata. E così via le spezie e poi, già che ci sono dimezzo il quantitativo di zucchero.

Ma mentre lascio cuocere le mele cotogne mi rendo conto che la magia non avviene, o meglio si avviene, ma solo parzialmente. Non ho una gelatina, ma bensì un liquido ambrato, più denso dell'acqua, ma di certo non una gelatina.

Dopo il primo momento di disappunto decido di fermarmi qui. Il colore è magnifico e il sapore anche. Sa di fiori. Penso allo sciroppo d'acero e mi dico, "ma perchè non uno sciroppo di mele cotogne?" Sicuramente esiste da qualche parte nel mondo, e forse sto facendo la scoperta dell'acqua calda, di certo c'è che questa "acqua calda" ha un sapore e un profumo magnifico!

Devo dire che questo sciroppo è stato particolarmente apprezzato, tanto che ho dovuto nascondere quest'ultimo vasetto per fotografarlo.
Come lo usiamo? Come la gelatina: sul pane tostato o sulle fette biscottate.
Come il miele: per dolcificare il tè.
Come lo sciroppo d'acero: su pancakes e frittelle.
Come.....
Insomma, questo "errore" è entrato, con prepotenza, a far parte della nostra quotidianità.

E voi che aspettate a farlo?

Il colore ambrato è davvero magnifico.

Sciroppo di mele cotogne
(english version below)

Ingredienti per un litro e mezzo di sciroppo
  • 2 kg di mele cotogne
  • 1 kg di zucchero
  • 4 litri d'acqua


La ricetta è davvero semplicissima.
Ho lavato le mele cotogne e le ho tagliate in quattro.
Ho aggiunto l'acqua e lo zucchero e ho messo la pentola sul fuoco.
Ho portato a bollore, ho abbassato la fiamma e ho lasciato cuocere per un'oretta circa, mescolando di tanto in tanto.

Ho quindi filtrato il liquido e lasciato intiepidire.
Ho quindi travasato in vasetti.

Ecco fatto. Non so per quanto tempo si conservi perché è sparito tutto in meno di due settimane.
E, vista la richiesta, mi tocca pure rifarlo al più presto.

Quince's syrup: perfect on pancakes

Quince's syrup
Ingredients for a liter and a half of syrup

  • 2 kg quinces
  • 1 kg sugar
  • 4 liters water
The recipe is really simple.
I washed the quinces and I cut into four pieces.

I added water and sugar and put the pot on the fire.

I brought to a boil, I lowered the heat and let simmer for about an hour, stirring occasionally.

I then filtered the liquid and let cool.
I then poured into jars.

That's it. I do not know how long you keep because it's all gone in less than two weeks.
And, having received a request, I have to do it again too soon.



7 commenti:

  1. ma è veramente da sbavo.....

    RispondiElimina
  2. Che bello e deve essere anche buono, complimenti e un sbbraccio

    RispondiElimina
  3. Bella idea, da copiare, il colore è incredibile, ma...cosa ne hai fatto delle mele cotte??
    Sono sicura che avrai escogitato qualche meraviglia!!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  4. originale questo sciroppo, da provare assolutamente, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  5. a volte nn tutti gli errori sono orrori!!
    baci

    RispondiElimina
  6. Che ideona questo sciroppo e con le mele cotte cosa ci hai fatto furbetta? bacioni!

    RispondiElimina